Sei alla ricerca dell'anima gemella?

Scopri i vantaggi di affidarti a un’Agenzia Matrimoniale affidabile e professionale, che mette al centro le tue esigenze.

L’innamoramento porta con sé un mix di emozioni fantastiche, a qualsiasi età. Poi certo, come si suol dire, il primo amore non si scorda mai, ma non per questo gli amori successivi sono meno intensi, passionali o profondi.

Il fatto è che quando si è adolescenti si ha un approccio alle relazioni molto più sereno, perché ci si sta affacciando al mondo dell’amore, e tante cose le si capisce sulla propria pelle. Ecco perché, con il passare degli anni, l’innamoramento perde il suo fascino.

Si è più consapevoli, si ha più paura di soffrire, ci si fida di meno delle persone che si incontrano, e tutto questo porta alla paura di non innamorarsi più. Nella guida di oggi cercheremo di capire i motivi per cui, intorno ai 50-60 anni di età si può arrivare a sperimentare questa paura.

Nella prima parte vedremo insieme le cause che hanno a che fare con il vissuto di una persona, mentre nella seconda parte daremo una panoramica più felice e, possibilmente, anche più positiva. La paura, infatti, se ben interpretata, potrebbe essere un segno più positivo di quello che si pensa.

Ho paura di non innamorarmi più: Le cause più comuni

Ogni timore a livello sentimentale o relazionale deriva da delle cause profonde, che molto spesso non sono neanche riconosciute. É difficile soffermarsi a riflettere sul perché una persona potrebbe avere paura di non innamorarsi più nella sua vita, e finisce per accontentarsi di questa consapevolezza.

Tuttavia, quando si parla di relazioni, ognuno di noi ha affrontato e vissuto i suoi traumi, le sue esperienze e le sue delusioni. D’altronde, se così non fosse, nessuno avrebbe paura di non innamorarsi più. Pertanto, la paura di non provare più amore dipendere (soprattutto) da diversi fattori legati alla propria esperienza. Oggi ne prendiamo tre in analisi:

1. Paura di soffrire ancora

Quando ci si inizia a guardare allo specchio e a dirsi “ho voglia di innamorarmi, ma ho paura di non riuscirci”, bisognerebbe fermarsi un attimo a riflettere sul proprio vissuto. Se le storie e le relazioni che hai avuto ti hanno portato a provare tanto dolore, delusione e sofferenza, è più che lecito che tu abbia paura di non innamorarti più.

Questo perché, anche involontariamente, potresti associare l’innamoramento e la condivisione della tua vita con un’altra persona ad una serie di sensazioni negative. É esattamente come il bambino che si scotta toccando il fuoco: anche lui ha paura di scottarsi di nuovo, nonostante il fuoco lo attragga.

2. Diffidenza nei confronti delle persone

Un’altra causa che potrebbe portarti ad avere paura di non innamorarti è un’elevata diffidenza nei confronti delle persone che incontri. Anche in questo caso, chiaramente, parliamo di un timore dovuto all’incontro di partner poco seri, profondi, presenti o leali nel corso della tua vita.

E quindi, per proteggerti, potresti anche voler iniziare un nuovo rapporto, ma con questa diffidenza, che spesso si tramuta in una certezza, potresti avere il timore di non riuscire a lasciarti andare.

Questa è una cosa che capita molto spesso a uomini e donne di 50-60 anni, perché parliamo di una “soluzione” che consente di avere un rapporto senza però esporsi al rischio di rimanerci male se le cose non dovessero andare bene.

Tuttavia, come forse potrai immaginare, questo vorrebbe dire vivere un rapporto a metà. Non si può vivere al fianco di una persona trattenendosi, avendo paura o vivendo con pensieri negativi, anche perché il partner lo accuserebbe e non lo accetterebbe sul lungo termine.

3. Paura dell’abbandono

La terza ed ultima causa che potrebbe portarti ad avere paura di non innamorarti più deriva dalla paura stessa che la relazione possa finire. Quando finisce un amore si soffre molto, e ci si sente soli e abbandonati a se stessi.

Ecco perché, molto spesso, prima di lanciarsi in un nuovo amore con testa, cuore e corpo, ci si pensa due volte. Si cerca di capire se quella persona abbia davvero il desiderio di rimanere nella nostra vita, se le sue intenzioni sono serie e se c’è la volontà di costruire un rapporto insieme.

Il fatto è che tutti questi ragionamenti, per chi ha sofferto molto per amore, avvengono a livello razionale, e di questo ne risente la sfera emotiva. E si finisce, magari, per ritrovarsi ad analizzare una persona tralasciando la parte sentimentale, perché si ha paura di rimanere ancora soli.

Ho paura di non innamorarmi: Un aspetto positivo

Fino ad ora abbiamo parlato solo delle cause che potrebbero portare al timore di non innamorarsi più, come una specie di scudo difensivo a fronte di tutto ciò che si è vissuto in passato. Questa, però, non è l’unica interpretazione possibile.

Quando si è adolescenti e giovani è più semplice riuscire ad innamorarsi, perché parliamo di un’esperienza che porta con sé tanta emozione, eccitamento e novità. Con il passare degli anni, invece, ci si avvicina ad una relazione in modo più maturo e consapevole.

Insomma, non ci si lascia andare più con facilità e spensieratezza, e questo nuovo modo di affrontare i rapporti umani potrebbe far sorgere il dubbio di avere paura di non innamorarsi più. In realtà, però, potrebbe trattarsi di una presa di coscienza circa il mondo relazionale, che però non implica la mancanza di amore.

Andarci con i piedi di piombo” non significa vivere un rapporto privo di amore ed emozioni, ma assicurarsi che la persona con cui si sta decidendo di intraprendere quel cammino possa essere davvero quella giusta.

Non ci si butta più in una storia appena si vede che i primi mesi vanno alla grande, proprio perché come abbiamo visto poco sopra, il passato ed il vissuto riecheggiano nella memoria. Pertanto, qui non si tratta di non innamorarsi più, ma di avere la consapevolezza di chi è la persona di cui ci si sta innamorando, evitando di farsi guidare solamente dalle emozioni.

TROVA L’ANIMA GEMELLA ORA!